IN FASE DI BLOG-SCAZZO

Ma l’avevate capito pure voi, no!?

Ecco, ho pochissima roba interessante da scrivere, tipo che le mie energie cazzeggio sono tutte orientate sulle mie unghie, tra corsi, pratica e similari…

Non faccio molto. Lavoro (va beh, tanto già sapete), casa-marito-tenebra-famiglia. Fine.

Niente eventi. Niente cose interessanti.

Sarà il periodo. Boh, non so.

Non è la prima volta. Io e il mio blogghino siamo innamorati da 7 lunghi anni ormai.

E ogni tanto ci prendiamo una pausa.

Questo è uno di quegli “Ogni tanto”.

Stay tuned. Che prima o poi torniamo.

Noi torniamo sempre.

Love

Mukka

 

PS Grassie sgiusgiolina mia per il premio! Sei una tesoressa!

 

PPS Però vi leggiamo eh! Silenziosamente ed in intimità ma non ci perdiamo nemmeno mezzo post.

Annunci
Categorie:varie

VAI A MASSA CHE TI PASSA

Stasera si parte e si va a Massa! Così ci passa. Ci passa lo scazzo, il nervoso, la tristezza e l’umore nero.

Ma soprattutto (parlo per me e l’OPNM, gli altri due non so) ci passa la voglia di tornare. Questo è garantito!

Buona Pasqua amici!

Categorie:mukkavacanze, varie

LIKE A CHILD

Rubo a mani basse dal blog di Ice

1) Qual è la tua fiaba preferita? Hansel e Gretel
2) Quale quella più odiata? Cenerentola
3) Qual’è il tuo cartone animato Disney preferito? La spada nella Roccia, Lilo & Stitch e Gli Aristogatti
4) Quale sogno vorresti che la bacchetta magica della Fata Turchina rendesse vero? Trasferirmi negli Stati Uniti
5) Il tuo cattivo preferito? Ursula
6) E il principe dal quale vorresti essere salvata? Eric de La Sirenetta
7) Quale dei 7 nani ti rappresenta di più? Brontolo
8) Se Mago Merlino potesse trasformarti in un animale per un giorno, cosa saresti? Un cane
9) Se fossi Raperenzolo come trascorreresti le tue giornate nella torre? Leggere e leggere e leggere e leggere
10) La prima frase di una canzone Disney che ti viene in mente? E dolce sognar e lasciarsi cullar nell’incanto della notte
11) Quale frase ti sussurrerebbe più spesso all’orecchio il Grillo Parlante? Non essere impulsiva. La calma è la virtù dei forti
2) Se tu possedessi le scarpette di Dorothy dove vorresti che ti trasportassero? Stati Uniti (sono monotona lo so, lo so!)
13) Se dico “C’era una volta ..” come proseguiresti la frase? un drago che viveva in una torre…

Categorie:varie

SFOGO

E’ un post triste, incazzoso, sconsolato e privo di speranze.
Se ne sconsiglia la lettura. A tutti. In generale.

Non è un bel periodo. Nulla di grave, sia chiaro, ma sto facendo tanta fatica. Il lavoro è la cosa che mi affatica di più. Non per quello che c’è da fare, ma per il fatto di dover lavorare in questo posto, dover fare quello che faccio, dovermi occupare di cose che assolutamente non sono di mia competenza.

Mesi fa, 5 mesi fa, ho fatto un discorso al BigBoss. Gli ho spiegato delle cose, le risposte che mi ha dato ve le ho dette. Speravo che qualcosa migliorasse, ma in verità è peggiorata.

Avete mai provato la sensazione di sentirvi sviliti per quello che fate? Io mi sento così.

Io la mattina mi sveglio e mi taglierei un braccio piuttosto che venire qui. E non perchè io non voglia andare a lavorare. Io non vogio venire QUI.

Ci sono tante, troppe cose che non mi stanno bene. E parlare con chi ha il potere non dico di cambiarle, ma almeno di sistemarle, non porta ad alcun risultato. E io ci sto male.

E mi sono rotta il cazzo.

E ancora di più mi fa girare il cazzo il fatto che, data la situazione di merda che c’è nel nostro paese, tocca pure che ringrazio perchè un lavoro ce l’ho.

E invece io non ringrazio. Perchè ho esperienza, sono capace, ho un curriculum con i controcazzi e non posso nemmeno lontanamente pensare di cambiare lavoro perchè, con i miei 30 anni, puzzo di maternità.

Chi la assume una che, secondo le statistiche, a breve figlia?

E io dovrei ringraziare per questo? Esattamente mi si spieghi per cosa cazzo devo ringraziare?

Perchè ho 9 anni di esperienza (solo qui) + un altro tot di anni in altre aziende, e mi ritrovo a dover fare i compiti della creatura del capo?

No, non farglieli fare. Farli io. Perchè la porta qui e me la sbologna che deve fare i compiti, ma poi va sempre a finire che i compiti li faccio io, che alle 18 vorrei anche uscire per tornare a casa.

Oppure devo ringraziare perchè mi occupo dei controlli della sua caldaia?

Per quale cazzo di parte devo ringraziare?

Io ringrazierei + volentieri perchè porto a casa uno stipendio che mi sono meritata lavorando per l’azienda e facendo quello per cui sono stata assunta.

Ci si lamenta della crisi. Si dice che tutti dobbiamo dare il nostro contributo… Poi una, cretina, ha delle idee, le sottopone a chi di dovere e, sistematicamente, cadono nel baratro… E non che non siano buone eh! La frase + comune è “Bella idea. Si, si può fare…”

Fine.

E allora? Come pensi di uscire dalla crisi se non prendi in mano la situazione?

E lo so da me che c’è chi sta peggio, chi non arriva a fine mese… Bene, quindi? Devo forse sentirmi mortificata perchè io a fine mese ci arrivo?

O è più mortificante che la ragazza che viene a fare le pulizie a casa mia, quando ha saputo quanto guardagno, mi abbia guardata con compatimento e mi abbia detto “ma con quei soldi lì come fai? Cosa ci fai con una cifra del genere?”

9 anni. 9 anni qui dentro e MAI un cazzo di riconoscimento. MAI.

Quindi, abbiate pazienza, ognuno c’ha i suoi problemi, ma io non ringrazio un cazzo di nessuno.

 

AUTOEROTISMO

Che poi, beh, con questo titolo il blog subirà un’impennata di visite di depravati e segaioli, ma vabbbeh!

Salotto della Mukka
Mukka e OPNM sul divano parlano dei furi acquisti da fare per il DB. Sala e televisore (che siamo “in giro” con quello a tubo catodico ancora noi…)
L’OPNM ha individuato in un televisore della Samsung, che verrà messo in commercio il mese prossimo, il suo oggetto del desiderio. In pratica sono 2 settimane che guarda qualsiasi video di presentazione del televisore in questione…

Mukka: amore… senti… se ti piace così tanto prendiamo quello!
OPNM con occhi illuminati
Mukka: dimmi una cosa… cosa provi nei confronti di quel televisore? Ti senti in fase preorgasmica al solo pensiero di averlo, vero!?!? (Tentavo di fargli capire come ci si sente davanti ad una collana di Tiffany, o a un paio di scarpe particolarmente fighe o ad una borsa… )
OPNM: (in versione ghigno satanico da non lo ammetterò mai, ma SI!!!!) no, penso sia un buon compromesso tra…
Mukka: no ahbbello. Ti stai comprando il top della gamma. Dimmi dove cazzo sta il compromesso? Con cosa stai facendo un compromesso?

Ora, parentesi, creo un attimo di suspance, perchè quello che lui ha risposto, capitemi, è un qualcosa che un uomo non dovrebbe MAI e dico MAI MAI MAI MAI dire alla propria donna. Soprattutto consapevole del fatto che le donne hanno il divino dono di sapertirare fuori, nei momenti meno opportuni – secondo gli uomini – cose dette mesi e mesi prima dai poveri sventurati per usarle a proprio vantaggio…

OPNM: cito “Se deve essere lusso, che sia sfrenato!!!”

Mukka: ridendo satanica Sei fottuto bello mio! Fottuto!

Liu.jo arrivoooooooooooooooooooooooooo

IL NASCONDINO DELLA POLPETTA

Cucina della Mukka
Dopo cena

Mukka: OPNM potresti mettermi quelle 3 (buonissimissime!!!!!!) polpette di verdure avanzate in un contenitore, che me le porto domani al lavoro per pranzo!?

OPNM: Certo…

Cucina della Mukka
Il mattino dopo

Mukka apre il frigo per prendere il suo pranzo
Il nulla.
Mukka apre il freezer – magari le ha messe lì x sbaglio
Nulla.
Mukka apre il forno a microonde – che, sai, sbadato, magari le ha messe lì…
Nada.
Mukka apre la lavastoviglie – sperononsiastatocosìcazzone da metterle qui…
Il vuoto cosmico.

Mukka guarda l’orologio e rinuncia alla caccia al tesoro in favore della timbratura in orario in ufficio.

Macchina della Mukka
10 minuti dopo la fine della caccia al tesoro

Driiin Driiiin
OPNM: Pronto!
Mukka: Ciao amore mio!
OPNM: (sospettoso) Ciao…
Mukka: Amore mio senti… dimmi una cosa… ma esattamente, il mio pranzo, dove l’hai messo?
OPNM: Il tuo pranzo?
Mukka: Si, sai quelle 3 belle polpettine di verdure, che ieri sera ti ho detto mettimele via che me le porto in ufficio…
OPNM: (con l’orgoglio di uno che ha fatto la cosa giusta e te lo sta dicendo) eh, si, te le ho messe nel contenitore!
Mukka: Si, ma esattamente, dopo averci messo le polpette… il contenitore dove l’hai messo?
OPNM: (tono da “ma perchè mi fai domande imbecilli alle 7.45?) Nel frigo…
Mukka: (t’ho beccato!) NO! Nel frigo non c’era!
OPNM: Sei sicura? Che sei un pochino rincoglionita in questi giorni… Hai guardato bene?
Mukka: si, ho guardato 2 volte. Poi ho guardato anche nel freezer e nel microonde per sicurezza..
OPNM: E nella lavastoviglie? Nella lavastoviglie hai guardato?
Mukka: (minchia allora se dubitavo di te avevo ragione!!!!) Si amore, ho guardato anche lì, non si sa mai… ma non c’era…
OPNM: Oh. Ohhh. E nell’anta dove teniamo i contenitori? Hai guardato nell’anta? Sai, MAGARI potrei averlo messo lì…
Mukka: No amore, l’anta mi manca… stupida io a non averci pensato… ma sono dovuta uscire altrimenti facevo tardi…
OPNM: Ma tu sei proprio sicura che non è nel frigo? Tu sei rinco stellina mia… Minchia se quando torno apro il frigo e ce le trovo dentro ti faccio la foto e te la mando… bwhuawhuawhuawhua

No va beh… C’ho l’anta che mi puzza di polpette, sant’iddio!

BRAINSTORMING…

Ieri sera sono andata a festeggiare la festa della donna con l’OPNM, Malefix e HelloPitty.

Siamo andati da Sofia, il nostro sushiaro di fiducia. Noi 3. HelloPitty ha mangiato a casa e ci ha raggiunti per il dolce. Sofia ci ha promesso l’all u can eat. Ma non avevano fatto bene i calcoli e sono rimasti senza riso pronto. Quindi abbiamo impiegato 2 ore in + del solito per mangiare. E Malefix si è risentito. Quindi ha deciso di fargliela pagare in termini di cibo. Credo che il cuoco, ad un certo punto, abbia pensato che eravamo in 12, anzichè in 3 a mangiare… E quando ce ne siamo andati non ci ha nemmeno offerto l’amaro come al solito… Quindi non siamo stati pienamente soddisfatti.

Ma era la giornata che era strana…

Cioè… La mattina, alle 7.45, appena uscita di casa, mi vedo passare C, la ex di Malefix, in bici, davanti a casa mia, proprio mentre pensavo a Malefix… Che pronto… cioè lei vive nel vecchio Mukkapazzaville… il DB è collocato all’estremo opposto del nuovo Mukkapazzaville… cazzo ci fai a quell’ora, in bici, lì, mentre io penso a Malefix?!!?!?

Poi ieri, giunti da Sofia, non facciamo in tempo a sederci che appare la Pigna. Una vecchia “amica” della Mukka. Con la quale la Mukka non parla più da circa 2 anni, dopo che lei si è rivelata la stronza che tutti sospettavano. Tranne la Mukka. La Mukka aveva le fette di salame dell’amicizia a coprirle gli occhi. Abbiamo bellamente finto di non conoscerci… Che roba brutta. Va beh.

E poi il riso che finisce dal susiaro.

E non vi narro la giornata lavorativa, che altrimenti il mio personalissimo mostro marino, quello che vive nel mio stomaco e si scatena all’occorrenza, mi si risveglia. E sono cazzi. Cioè… Ecco.

E poi ci sarebbe da parlare della mia scarsa, scarsissima pazienza e tolleranza nei confornti delle persone. Soprattutto di quelle persone che vengono qui, chiedono post, suggeriscono cosa scrivere… Ecco. A me queste persone fanno girare vorticosamente i coglioni. Perchè se apprezzo un “fedelissimo” del blog, ciò non significa che debba sentirmi cazziare se non ho una sega da dire o raccontare. Figuriamoci poi sentirmi dire “potresti scrivere di Magoo”. Mavvaffanculo và.
Ti ricordo, mio caro ex 13enne, che questa è CASA MIA. E a CASA MIA comando io. Quindi, leggi bene, se vieni qui, leggi, commenti e quant’altro mi fa piacere. Se devi scassare la minchia (non conosco un modo + fine per dirlo) io da oggi modero i commenti… Fai 2 + 2.

E poi tutto il resto che ho da raccontarvi non ve lo racconto, perchè le richieste mi fanno girare le palle. E mi passa la voglia.

Bon… Buon venerdì e buon week end.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: