BYE BYE, BABY

Vuoi il fratellino o la sorellina?, mi chiedevano tutti, speranzosi, quando ero una nana… Voglio il Cane, rispondevo. Che già da piccolina io mi dovevo distinguere.

Ma che ci posso fare, è sempre stato + forte di me. Io adoro gli animali. Se vedevo un cane (con i gatti un pò meno, lo ammetto, ma giusto di poco…), fosse un chihuahua, un alano o un mastino, io gli correvo – e corro, perchè lo faccio anche adesso – incontro innamorata a spupazzarlo, incurante del fatto, soprattutto da piccola e nel caso degli alani, che se aprivano la bocca avrebbero potuto ingoiarmi intera.

Al cuor non si comanda. E’ la regola.

E io ho smesso di comandare al mio nel gennaio del 1992. Ero al parco a pattinare, dopo la scuola. Poi sono tornata a casa, ho aperto a porta e una cosa nera e rosa è uscita sul pianerottolo.

La cosa nera e rosa si è poi rivelata un cucciolo tutto nero come il carbone, con una pettorina rosa. Che era una femminuccia. E a noi femminucce ci piace il rosa, checchè se ne dica.

E mi ricordo mia mamma che ha cercato lo sgabello e ci si è lasciata cadere sopra e con l’indice puntato sulla pelosa ha esclamato: "E quella cos’è????" e mio Papà, che con un sorriso a 92 denti ha risposto: "Lei è Nera!" (siamo una famiglia fantasiosa, lo so). E io, che ancora non credevo che dopo 9 anni le mie richieste fossero state esaudite, sono andata in giro per la casa per assicurarmi che non ci fosse qualche amico di papà nascosto.

Ma è MIO????? Si, è tuo.

Ed è stato amore. Amore che per qualcuno è difficile da capire. Ma solo perchè questo amore non l’ha mai provato. Perchè chi l’ha provato sa e capisce cosa dico. Amore che ti viene dato in modo disinteressato e totale e che tu speri solo di riuscire a ricambiare nel modo adeguato.

Per 19 anni ci siamo amate alla follia. Fino a ieri. Ieri ce l’avevo in braccio mentre la veterinaria mi spiegava la situazione e mi diceva che stava tanto male e che sarebbe potuta morire in una maniera che non augurerei a nessuno. E lei mi guardava, con i suoi occhioni languidi, e io ho visto i suoi occhi che mi dicevano che era tanto stanca. Che non ce la faceva più.

E allora ho pensato che dovevo anche io dimostrarle tutto il mio, di amore, e ho preso la decisione più difficile che abbia mai preso. L’ho coccolata tanto, le ho dato i bacini e poi le ho detto che era ora di fare l’ultimo giro insieme. E lei mi ha risposto "Ok bimba, facciamolo".

E l’abbiamo fatto.

Annunci
  1. 5 maggio 2010 alle 10:05 am

    mentre leggevo c'erano tante cose che ti volevo scrivere.ma ora mi rendo conto che non ho niente, da scrivere.solo che capisco. tutto.mi spiace.

  2. 5 maggio 2010 alle 2:28 pm

    @Iociprovo: grazie…@LaTeacher: eh già. Pure io…

  3. 5 maggio 2010 alle 3:00 pm

    Ciao nera….

  4. 5 maggio 2010 alle 4:10 pm

    mi spiace mukketta , mi spiace tanto ……ho dovuto prendere la medesima decisione qualche anno fa …. dopo 17 anni insieme il mio amato Silver era stanco …. un grande grande abbraccio

  5. anonimo
    5 maggio 2010 alle 6:08 pm

    Io di cani non ci capisco niente, non ne ho mai avuto uno.Ma questo post mi ha ricordato di quando ero piccolo: avevo 2 pappagallini che adoravo. Fischiettavano sempre quando tornavo dall'asilo, finchè un brutto giorno non li ho trovati più."Li abbiamo dati ad Antonio che si è trasferito in campagna, lui ne ha tanti e possono giocare insieme" mi dissero i miei.Forse quel preciso giorno ho iniziato a diventare un po' più grande.E oggi sono sicuro che Nera sta giocando insieme a Davide&Andreina.Ricordare un dolore è il modo migliore per condividerlo e per far sì che questo commento non suoni retorico.Forza Frà, un bacio grandeStè

  6. 6 maggio 2010 alle 9:18 am

    @Pinna: facciamo che appena ci vediamo ti mordo da parte sua, che dici!?!? @Nuorina: grazie mille. Fa tanto male, ma il pensiero che l'ho fatto per lei e che ora sarà spaparanzata su qualche divano con la ciotola piena di pasta al forno mi consola un pò @Ste: grazie tesoro!

  7. 6 maggio 2010 alle 2:37 pm

    io non so cosa dire, so solo che al tuo posto mi sentirei morta dentro e nessuna parola potrebbe darmi conforto.quindi niente parole, solo un abbraccio.ciao

  8. 7 maggio 2010 alle 9:16 am

    @Lalolu: direi che hai colto nel segno. GRazie mille dell'abbraccio

  9. anonimo
    8 maggio 2010 alle 2:22 pm

    Ho finito di leggere con le lacrime agli occhi… Mio marito ha preso la stessa decisione un'anno fa… è stata la cosa più saggia da fare per Billo, ma lui ha sofferto tanto, 17 anni non si scordano in un minuto.Ti sono vicina.Muccacarola

  10. 10 maggio 2010 alle 11:30 am

    tristezza…senza parole… un abbraccio…

  11. 10 maggio 2010 alle 3:09 pm

    @Muccacarola: no, infatti… Ma non basta nemmeno una vita…@Lowlight: grazie dell'abbraccio

  12. anonimo
    13 maggio 2010 alle 11:06 am

    Sono un'utente anonima a cui piace sbirciarti di tanto in tanto…ho provato la stessa cosa qualche anno fa, il cuore ancora piange!Ora però, sono sicura che staranno giocando insieme ad altri angioletti pelosi, in attesa della ciotolina con la pappa del mezzogiorno! ;-)Ti sono vicina con il pensiero e ti mando un abbraccio virtuale!Lalla

  13. 13 maggio 2010 alle 11:44 am

    @Lalla: grazie mille per l'abbraccio!

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: