PARLIAMONE

Archiviati gli scompensi emotivi – si, ne abbiamo parlato. E si, abbiamo chiarito l’aspetto “inconciliabili differenze”, con il risultato che queste differenze non sono così poi inconciliabili. Ma comunque vi racconterò per benino.
Oggi volevo narrarvi una storia.
Una di quelle storie che ha come protagonista la Carota. Quel piccolo esserino arancione e dotato di ciuffo che voi, lo so, amate profondamente.
Ready? Go.
C’era una volta una piccola carotina,
la piccola carotina, nata erroneamente tra le nebbie della pianura padana, aveva in realtà sangue terrone. Ma molto terrone. E idem la sua anima. Sicula fino al midollo si sentiva, nonostante lo spiccato accento milanese.
Fortunatamente, fin dalla tenera età, la carota fece conoscenza con la Sicilia e capì che quello era il suo posto. Tuttavia, la sorte non le permise mai di stabilirsi permanentemente in riva al mare come avrebbe voluto. Ogni anno soleva andare in Sicilia, per un periodo di circa 3 mesi per ritemprare corpo e spirito, almeno fino all’età adulta quando gli impegni lavorativi la portarono a ridurre drasticamente la permanenza estiva in terra di Sicilia.
Tuttavia, almeno una volta l’anno, nonappena aveva qualche giorno libero, grazie ai Sig.ri Low cost o al Sig. Trenitalia, la carota pigliava armi e bagagli (soprattutto bagagli) e scappava a scofanarsi quintali di granite con la panna e brioche col pon pon.
Avendo passato una fantastica estate 2008 nella sua amata quasi-patria la Carota, dopo una settimanina di relax a Pasqua, comunicò ad amici e parenti che sarebbe scesa anche d’estate. I primi di giugno, dopo un’attentissima analisi dei costi dei Sig.ri Low cost, decide di prenotare il volo con il Sig. Lowcost che già l’anno scorso l’aveva portata in terra sicula e ritorno.
Tranquilla e pacifica inizia a fare l’annuale count down dei giorni che la separano dalla vista di Messina dal Traghetto…
Fino alla settimana scorsa.
Perchè se la fortuna è cieca, la sfiga, si sa, ci vede fin troppo bene.
E quindi io ora vi chiedo… Secondo voi, di tutte le compagnie LowCost esistenti che coprono la tratta Milano-Catania/Reggio Calabria… quale ha scelto la Carota????
No, no, il suggerimento ve l’ho già dato.
Indovinate!
Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: