E ti svegli una mattina e pensi che tutto sommato le cose vanno bene. E’ strano, perchè ormai non ci credevi nemmeno più, che potessi sentirti di nuovo come ti sentivi tanto tempo fa.
Ci sono state cose che ti hanno ferito talmente tanto in profondità che pensavi che mai saresti riuscita a guarire. Ma con tanto, tantissimo sforzo ci sei riuscita. Hai deciso di non appallottolarti come un riccio e di andare avanti. Hai pensato che il consiglio testa altra, schiena dritta e petto in fuori non fosse così sbagliato, quindi l’hai seguito e sei andata avanti.
Con le tue paure, le tue incertezze ed il timore di mettere un piede in fallo e sprofondare di nuovo nel baratro dal quale, con tanta fatica, sei riuscita ad uscire.
Hai ricominciato a sorridere, a permettere alle persona di avvicinarsi a te. Il timore c’era sempre, ma ti sei fatta forza e l’hai fatto comunque.
Poi è arrivato qualcuno con il quale ti ci sei trovata subito. Capace di farti ridere anche nei momenti del cazzo. Qualcuno che ti faceva stare bene. Ed esponenzialmente è cresciuto anche il timore. La paura di farti di nuovo male. Ma hai pensato che, cazzo, ogni tanto si dovrà pur rischiare no!? Non si può sempre nascondersi e scappare davanti alle cose che ci fanno paura. E’ più semplice, è vero. Ma non è vivere. Quello è solo sopravvivere.
E ti sei buttata.
Non senza una buona dose di + che motivata paura, ma ti sei buttata. Ed eri contenta. Timorosa, ma contenta. I tuoi propositi di non impegnarti mai prima di una vacanza sono pian piano andati a farsi benedire, sostituiti da qualcos’altro.
E sembrava che ci potessero essere dei buoni presupposti per.
Sembrava.
Fino a quando le stesse parole che 3 anni fa ti hanno distrutta, fisicamente e mentalmente, sono spuntate fuori di nuovo. E’ cambiata la persona, ma non le parole. E questo fa male. Porca troia se fa male.
Perchè se prima lo pensavi e basta, ora ne hai quasi la certezza che sei tu ad avere qualcosa di sbagliato. Sei tu che non vai bene. Altrimenti l’epilogo non sarebbe sempre lo stesso. 
Hai tanti pregi e tanti difetti, lo sai, ma vorresti incontrare qualcuno che ti prenda per come sei. Tutto il pacchetto. Perchè tu sai che quando vuoi una persona vuoi tutto. Non in parte. Tutto.
Ma evidentemente nei tuoi confronti questo discorso non vale.
E ti svegli una mattina e pensi che alla fine è sempre la stessa storia. Che le cose non vanno come pensavi. Non vanno proprio in realtà. E il tuo caro vecchio amico baratro non ti sembra + così spaventoso come quando ne sei uscita. Il tuo caro vecchio amico baratro è un luogo confortevole. Dove ti senti protetta. Dove puoi essere quello che vuoi, come vuoi, quando vuoi. Il baratro non ti dirà mai che siete troppo diversi. Il baratro ti accoglierà a braccia aperte. Senza fare domande. Senza chiedere spiegazioni…
Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: