WALK LIKE AN EGYPTIAN

7 settembre 2012 5 commenti

Testa di profilo, occhio dritto, spalle e busto dritti, piedi di profilo.

Sono le basi per disegnare un corretto geroglifico, ci spiegava la nostra bravissima ed accorata guida durante la visita ad uno dei templi egizi a Luxor. Mai sbagliare!

Che, insomma, in vacanza non ci dovevamo andare. Volevamo devolvere le nostre (esigue) finanze in beneficienza a Dicembre a qualche tour operator che si occupa di Thailandia, ma non è stato fattibile. E allora partiamo ad agosto. Che con tutto questo caldo torrido ci vuole un pò di mare. E l’Egitto, si sa, è notoriamente un posto fresco. La minchia. Ma almeno era ventilato e si stava, devo ammetterlo, bene.

Destinazione Marsa Alam.

La mia prima volta in villaggio. 5* in hard all inclusive, il che non significa che avessimo i porno gratis ma che nel nostro trattamento erano compresi anche gli alcoolici (l’OPNM ancora non si è levato il braccialetto del vilaggio – detto il braccialetto del potere – perchè dice che almeno così può avere tutti gli alcoolici che vuole anche a casa).

Al secondo giorno guardavo le porte girevoli nell hall con la stessa brama con la quale un inquilino di Alcatraz guardava le porte del carcere.
Che si, è bello il villaggio. Il problema è che se esci in primis devi spiegare alla guardia, rigorosamente in egiziano, che cazzo vuoi andare a fare fuori che al massimo c’è qualche scorpione e un cammello selvatico e, secondo, una volta che sei fuori e sei in mezzo al deserto… che fai?

Il terzo giorno escursione, quindi, devo ammettere, la mia brama si è placata. Tempio di Habu, colossi di Memnon, Valle dei Re, tempio di Karnak e tempio di Luxor, con annessa minicrociera sul Nilo. Decisamente una bella giornata, interessante ed acculturante. E ho anche imparato come si fa il papiro. Quindi se vi serve del papiro fatto in casa fatemelo sapere!

Poi fortunatamente abbiamo scoperto che con ben 5€ a cucuzza si potva andare nell’artificialissimo paese di Port Gahlib. “Escursione” che il tour operator ti proponeva x 18€ a cranio.
Che, insomma, era carino, ma era falsissimo tanto che pareva di essere a Serravalle Scrivia per intenderci. Però era fuori dall’albergo. E c’era il porto e i locali e, soprattutto, i negozi.

Che io sono una figa. Io riesco a fare shopping anche in condizioni estreme. Cioè… prova tu ad accontentare tutti i venditori che ti invitano nella botteghina, dicendo si a tutti. L’OPNM voleva morire. Ma io sono gentile. E le 4827 pashmina che ho portato a casa sono valse la fatica.

Per non parlare del mio fighissimo (e tarocchissimo) orologio giallo. Che sembra essere l’orologio dell’estate 2012 ma, sailcazzo, io non sapevo nemmeno che esistesse. Però era giallo. E mi piaceva. E bon.

Si dai, tutto sommato devo ammettere che è stata una bella vacanza.

E c’erano le farfalle e i geki. E se ci sono i geki vuol dire che è un bel posto.

 

Annunci

UPDATE

Ok, ok, manchiamo dal blog da un pò. Lo sappiamo.

Premettiamo che non ci sono notizie eclatanti e che, quindi, non potete fustigarci per non avervele date in tempo reale…
Vi facciamo un suntarello degli ultimi avvenimenti.

La vita di coppia va benissimo. Domani festeggiamo il nostro primo anniversario da Famiglia PNM. L’OPNM è ancora vivo. Io pure. Le nostre piante un pò meno, ma quella è colpa della Tenebra.

Anche lei sta bene, in queste ultime sere la stiamo portando al parco del New Mukkapazzaville, dove abbiamo trovato un’area cani molto carina e con padroni intelligenti e dove lei sembra divertirsi molto!
Vi saluta e vi sleccazza in segno di amore!

Lavorativamente parlando c’è stato qualche miglioramento! Non nel mio uffcio, sia chiaro. Qui non si batte chiodo, si fa fatica a prendere lo stipendio, però ho iniziato una collaborazione con un’azienda, mi occupo della loro area social e mi piace parecchio.

Ache l’hobby della ricostruzione procede piuttosto bene, mi sono attrezzata per benino e le cose iniziano a girare! Mi piace e mi rilassa parecchio. E, fatemelo dire, mi riesce anche abbastanza bene!
Se volete farvi un giretto per vedere i progressi andate su geernails.wordpress.com

Per il resto direi che basta. Ci siamo.

No beh… Non è tutto qua. Ci sarebbero alcune nefandezze familiari da raccontarvi, ma per mantenere la mia sanità mentale direi che eviterò… Per il momento, eh! Poi quando ho tempo ve le racconto!

Baciozzi

Categorie:varie

UN PAESE DEL CAZZO

Giro mattutino su Tgcom… parlano ancora di Melissa, la ragazza morta a Brindisi, tra i vari titoli leggo “La Sacra Corona Unita: noi non c’entriamo”. E’ un video dell’intervista alla moglie di un boss.

Non ci credo. Apro il video.

Premettendo che non esprimo il mio pensiero su chi sia il colpevole… ci sta che non siano stati loro… è che minchia! Ma esiste che mandi in onda l’intervista alla moglie di un boss mafioso?

Ma soprattutto, questa che dice “Non siamo stati noi (e ci può stare), noi abbiamo figli, nipoti, noi non facciamo queste cose!”

No cicciabella. Col cazzo. Voi le fate eccome! I bambini sciolti nell’acido? Quelli non valgono perchè è stata la mafia? Ah già siete cose diverse, voi siete brave persone… Mabbbbafanculo và!

Tu, e quelle teste di cazzo che ti hanno intervistata ed hanno anche avuto il coraggio di mandare in onda!

Solo in Italia si fanno ste merdate.

Sono sempre più convinta che la migliore soluzione, potendola mettere in pratica, sarebbe quella di levare le tende.

 

GNEGNA

Essere in ufficio con GNente da fare e pensare che potresti essere a casa ad impiegare il tempo in maniera molto + produttiva. Ad esempio sdraiata in giardino a giocare con la Tenebra…

Categorie:mukkagnegna

OUTLOOK CONFIGURATION FOR…

Dummies no. Dummies è troppo poco…

Antefatto: Un cliente ieri mi chiede -cit- le istruzioni per configurare outlook.

La Mukka, diligente, manda mail passo passo. Ma proprio passo passo, un passo alla volta, attento c’è una curva, ora vai pianino, attraversa solo sulle strisce con il semaforo verde.

Una mail a prova di imbecille.

No beh, non ve lo dico che sono stata al telefono 45 minuti con il cliente per configurare la mail, vero!?!?!?

Categorie:life at work

2 years ago

Today. At this time.

La decisione più difficle e sofferta che abbia preso nella mia vita…

Ah se mi manchi Tavolino Peloso!

Mi manchi anche se so che sei tornata da me sotto forma di Tenebra. Mi mancano le orecchie, mi manca quello sguardo, mi manca il tuo muso sul letto perchè vuoi la cuccia in camera, mi manca l’andatura lenta e pacifica da cane anzianello…

Mi manchi tutta. Mi manca tutto.

Oggi. Esattamente come 2 anni fa.

NON CHE ME LA STIA GRATTANDO EH!

Dunque… la mancanza dal blog, oltre che da un profondo momento di scazzo (che sta passando, che c’ho un culo di cose da raccontarvi!), è dovuta anche al fatto che mi sto concentrando sulla mia passioncina…

Pertanto…

Finchè non mi trovate qui, sicuramente potete trovarmi sul blogghino unghistico oppure sulla paginetta facebook

Sapevatelo!

 

Categorie:Uncategorized
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: